Ricette

Babbaluci a picchipacchi

x 6 persone

50 min

250 kcal

I siciliani vanno pazzi per i babbaluci che si consumano soprattutto in estate.

Oggi sono venduti dal fruttivendolo in grossi panieri di vimini, ma una volta u babbaluciaru era un vero e proprio mestiere. Dopo la raccolta nei campi a seguito di un’abbondante pioggia, si recava al mercato per vendere la sua mercanzia.

Vi proponiamo oggi una versione con la salsa picchipacchi.

Ingredienti

  • Lumache di terra spugnate 1,2 kg
  • Salsa picchipacchi 250 gr
  • Sale q.b.

Procedimento

Porre le lumache in una cesta di vimini o in un colapasta capiente, cospargere con mezza tazza di pangrattato o di crusca, quindi coprire con un coperchio e lasciare spurgare le lumache per 4 giorni, controllandole ogni giorno e aggiungendo altro mangime.

Trascorso il tempo lavare le lumache sotto l’acqua corrente, quindi versarle in un tegame pieno di acqua fredda salata.

Cuocere per circa 30 minuti a fiamma bassa in questo modo i molluschi usciranno dal guscio.

Scolare i babbaluci e passarli in padella con la salsa a picchipacchi. Gustate calde o a temperatura ambiente aiutandosi con uno stecchino per cavare fuori gli animaletti rimasti dentro il guscio e con abbondante pane per raccogliere il sugo.